Sponsored Post Learn from the experts: Create a successful blog with our brand new courseThe WordPress.com Blog

Are you new to blogging, and do you want step-by-step guidance on how to publish and grow your blog? Learn more about our new Blogging for Beginners course and get 50% off through December 10th.

WordPress.com is excited to announce our newest offering: a course just for beginning bloggers where you’ll learn everything you need to know about blogging from the most trusted experts in the industry. We have helped millions of blogs get up and running, we know what works, and we want you to to know everything we know. This course provides all the fundamental skills and inspiration you need to get your blog started, an interactive community forum, and content updated annually.

“Beware the Selvadic”: i miei primi 12 mesi.

Il 31 ottobre “Beware the Selvadic” ha compiuto un’anno.
A distanza di 4 anni da “Many Meetings on a Blithe Journey”, quest’ultimo capitolo della nostra odissea musicale rappresenta in pieno il nostro Essere.
Un disco dalle mille sfaccettature che ci ha resi molto orgogliosi del lavoro fatto e della strada intrapresa.

“Beware the Selvadic” nasce dall’evoluzione della nostra demo “Selvadic” (in download gratuito qui) e ripropone gli stessi temi, anche se in chiave diversa, di “Many Meetings on a Blithe Journey”.

Le differenze stilistiche tra gli ultimi nostri due lavori sono innegabili, ma “Beware” è frutto di un evoluzione musicale che abbiamo deciso di perseguire felicemente.
Siamo pienamente convinti che senza evoluzione non ci possa essere crescita artistica.

Siamo felici di leggere e vedere quanto questo disco sia piaciuto ai nostri fan, agli spettatori ai concerti o a persone che l’hanno scoperto per pura casualità.
Grazie di cuore per tutti gli incoraggiamenti che ci fate.

E visto che siamo in vena di ringraziamenti, come non ringraziare quelle persone senza le quali “Beware the Selvadic” non avrebbe mai visto la luce?

  • Irina Solinas (Violoncello su “Skaldic Kin”, “The Silent Woman” & “Olaf The Stoner”)
  • Massimo Volonté (Flauti on “Where The Hawks Wait Ready”)
  • Riccardo Tabbì (Bodhran su “Where The Hawks Wait Ready”, “Selvadic” & “Shimmering Sword”)
  • Richard George Allen (Voce narrante su “Selvadic” e “A Toast to Prague”)
  • Rossana Monico (Arpa su “Selvadic”)
  • Melissa Milani (Piva su “A Shimmering Sword”)
  • Giulio Farinelli per aver registrato i violini al suo Everybody On The Shore Recording Studio (Milano)
  • Mattia Zoanni per il concept grafico
  • Matteo Musazzi per le foto.

a3-poster-v1

Angolo recensioni: “Beware the Selvadic” su Metal Hammer!

[…] ‘Beware the Selvadic’ è un album che riesce a farsi piacere da subito grazie ad una facilità mai scontata e ad una profondità che però si rivela ascolto dopo ascolto, donando longevità alla loro musica. In ultimo i Trewa sfidano il tempo, i generi e lo fanno meritando la nostra attenzione grazie ad un ottimo album quale ‘Beware the Selvadic’.

Sono lieto di notare che, dopo una partenza un po’ in sordina, “Beware the Selvadic” inizia a riscuotere esiti positivi anche ai piani alti!
Sappiamo tutti che la strada per emergere in ambito musicale è impervia, come le valli in cui vivo, ma d’altronde, non per niente è stato coniato il motto “Per aspera ad astra”.

[…] I Trewa rivelano un’attenzione al dettaglio ammirevole, curando ogni arrangiamento con il fine non scontato di creare musica prismatica, in continuo divenire tra il rock/metal, il folk e l’attitudine progressive che muove ogni loro ambizione.
In conclusione ‘Beware the Selvadic’ è un album che riesce a farsi piacere da subito grazie ad una facilità mai scontata e ad una profondità che però si rivela ascolto dopo ascolto, donando longevità alla loro musica. In ultimo i Trewa sfidano il tempo, i generi e lo fanno meritando la nostra attenzione grazie ad un ottimo album quale ‘Beware the Selvadic’.

Voto 80/100

http://www.metalhammer.it/recensioni/2017/07/01/trewa-beware-the-selvadic/

Chi è Mr Selvadic?

…di presentazioni e musica.

Salute viandanti cibernetici, mi presento, sono Mr Selvadic, (Il Selvatico, per gli amici) e vivo nei profondi boschi della Valchiavenna e della Valtellina.
Di primo acchito posso sembrare un tipo scontroso e burbero, ma sotto sotto…anzi sapete che vi dico?
Provate a scoprirlo da soli con questo pezzo dedicatomi da dei bravi ragazzotti che vivono qui vicino!